BOLLETTINO PER LE FARMACODIPENDENZE E L'ALCOOLISMO

Rassegne Bibliografiche & Recensioni

 

SONNO, ANSIETA' E DEPRESSIONE IN ALCOLISTI ASTINENTI E NON

Mackenzie A., Funderburk F. R., Allen R. P.: "Sleep, anxiety and depression in abstinent and drinking alcoholics", Substance Use and Misuse, 34: 347-361, 1999

I disturbi del sonno costituiscono uno dei sintomi principali dei depressi, degli affetti da ansietà e degli alcolisti; vi sono alcolisti che alzandosi di notte bevono ed affermano che l'alcol li mantiene svegli.

Per studiare come anche dopo l'abbandono dell'alcol persistano i disturbi del sonno è stata condotta una indagine per otto anni su 28 bevitori e 26 astinenti. Lo scopo era quello di individuare la presenza di un "fattore insonnia primario" che potesse differenziare fra chi persiste nel bere e chi si astiene.

Una prima differenza consiste nella riduzione di frequenza nel tracciato EEG di onde lente (SWS), ma le alterazioni del REM e della latenza dell'inizio del sonno persistono. Ansietà e depressione sono più frequenti fra i bevitori e si accentuano nei periodi di tentativi di astinenza. Una accentuazione dei disturbi del sonno, della ansietà e della depressione può rappresentare un marker di recidiva in alcolisti sotto trattamento.